Influenza bambini: 5 consigli per prevenirla

Influenza bambini: 5 consigli per prevenirla

Influenza bambini: tuo figlio è spesso malato e ti sembra di non uscirne mai?

A Gennaio, dopo le feste di Natale, arriva il picco influenzale con  asili e scuole pieni di nasini moccolanti…uff!

I pediatri chiamati in aiuto chiaramente fanno il loro lavoro, anche se personalmente a volte sento di antibiotici prescritti come caramelle; bambini che magari sono già al terzo ciclo da fine Agosto….

Lungi da me mettermi al posto di un medico ma ritengo che andare a capire le cause e non curare solo il sintomo sarebbe auspicabile. Non solo, con i recenti studi sull’utilizzo inappropriato degli antibiotici e la conseguente resistenza agli stessi nel tempo, sarebbe doveroso provare a prevenire le influenze.

Ma vediamo insieme quali sono le armi a disposizione di noi mamme (e anche dei papà dai…  🙂  )  per poter ridurre al minimo e rendere meno invasivi questi malanni di stagione.

Parlo della mia esperienza e devo dire che, facendo i dovuti scongiuri,  sta funzionando discretamente.

Premetto che i miei figli hanno 6 e 3 anni, quindi siamo usciti dalla fase prima infanzia, dove gli unici consigli sono tanti lavaggi nasali, areare bene la propria casa ed evitare il più possibile di portarli in luoghi chiusi pieni di gente ( ad esempio centri commerciali, banche, poste).

Anche lo svezzamento, inteso come qualità di alimentazione fa la sua parte. Per il resto poco si può fare, è il periodo in cui stanno costruendo le loro difese immunitarie e i piccoli malanni servono a fortificarlo.

A questo proposito mi ricordo sempre cosa ci disse il pediatra il primo anni di vita di Davide:

signori sappiate che i bambini a questa età si ammalano dalle 10 alle 12 volte l’anno, quindi è normale che una volta al mese abbiano qualcosa.

Ma come, non erano malanni di stagione?

 

Influenza bambini: 5 consigli per prevenirla

Influenza bambini: 5 consigli utili

1- Lava e fai lavare loro spesso le mani:

sembra banale ma ancora oggi è la prima misura anti virus di cui disponi. E non servono saponi antibatterici ma solo un vigoroso strofinamento. Se ci  hai fatto caso, negli ospedali, lo pubblicizzano molto da qualche anno a a questa parte;

2- Insegna il prima possibile ai tuoi bambini a soffiare il naso:

Pensa che so di una maestra di asilo nell’hinterland milanese che fa cantare ai bambini, 3 volte al giorno, una canzoncina che parla di come soffiare il naso, con annessa soffiata generale di tutta la classe nel finale. Secondo te quale classe ha meno defezioni durante l’anno?;

3- Vesti i bambini a strati:

Soprattutto in questo periodo, che di mattina e di sera sembra di stare a Dicembre e durante il giorno si arriva a 15 gradi, occorre stare attenti a come ci vestiamo. Vedo bambini al supermercato indossare piumini, che non vengono tolti per tutto il tempo della spesa, e poi magari al parco hanno giusto una maglia a maniche lunghe. E non stanno facendo una maratona.

4- Alimentazione:

Prima di tutto vitamina C: agrumi, cachi e kiwi. Tra le verdure, ecco carote, spinaci e zucca, largo dunque a zuppe e calde vellutate (con aggiunta di una spolverata di curcuma sarebbe l’ideale).

Vai anche in cerca di zinco, contenuto in germe di grano, cereali integrali: con  carote e spinaci, invece, fai il pieno di vitamina A molto utile contro le influenze. Via a broccoli, cavolfiori e verza: hanno un elevato contenuto di antiossidanti, stimolano  le mucose e facilitano la secrezione del muco.

Il miele, che non dovrebbe mai mancare dalle dispense, è un ottimo alleato nel contrastare il mal di gola e ridurre le irritazioni e bruciori, oltre che nel calmare la tosse.

5- Utilizza integratori multivitaminici specifici:

Capita spesso che i bambini facciano fatica a mangiare frutta e, soprattutto, verdura. Questo può provocare carenze e anche un intestino che non funziona al meglio delle sue capacità. A questo proposito i miei bambini, Davide e Adelaide, fino dalla tenera età hanno iniziato ad utilizzare due prodotti Fitline:

Power cocktail junior e antioxy: il primo contiene 11 vitamine e sali minerali, con aggiunta di inulina, un oligosaccaride che aiuta la motilità intestinale. Antioxy invece aiuta il buon funzionamento del sistema immunitario, è ricco di bioflavonoidi per sostenere un’effetto antiossidante. Sono in polvere, da assumere con acqua, e hanno un ottimo gusto di arancia.

Grazie a tutti questi accorgimenti devo dire che sono molto contenta del risultato, entrambi infatti non perdono un giorno di scuola e di asilo e non hanno muco. Qualche volta capita che portino a casa un po’ di crampi allo stomaco ma basta aggiungere i probiotici e tutto passa. 🙂

 

Influenza bambini: 5 consigli per prevenirla
Davide si prepara la sua bevanda del benessere
Influenza bambini: 5 consigli per prevenirla
Adelaide cura il suo bambolotto

 

 

 

 

 

Il mio consiglio:

Noi in famiglia ci divertiamo a guardare con loro un cartone animato, fatto molto bene, che gli insegna come funziona il nostro organismo in maniera divertente.

Se sei nata, come me, alla fine degli anni ’70 sicuramente ti ricorderai il cartone animato “Siamo fatti così”. Davide lo adora!

Ecco la puntata sulla guerra ai microbi. Buona visione nel lettone di mamma e papà, con tante coccole. 🙂

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu